mercoledì , 30 Novembre 2022

Riunito al Mipaf il “Tavolo per la lotta agli sprechi e per l’assistenza alimentare”

Report del 16 dicembre

 

Si è riunito al Mipaf il 16 dicembre scorso “in presenza”, il Tavolo per la lotta agli sprechi e per l’assistenza alimentare, istituito tra le Pubbliche Amministrazioni, le Associazioni di Categoria e le ONLUS interessate, al fine di garantire la corretta destinazione alle persone indigenti delle c.d. “derrate in eccedenza” derivanti dalle attività economiche e produttive, ai sensi della Legge quadro “Gadda” n. 166/2016 e ss. integrazioni.

Il tavolo ha evidenziato:

– per quanto concerne le attività di prevenzione degli sprechi alimentari poste in essere nel 2021 dallo stesso Dicastero tramite la competente Direzione Generale PIUE 4 (Politiche Internazionali e dell’Unione Europe), è emersa la positiva cooperazione con l’AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura), che ha reso possibile un utile impiego della quasi totalità delle risorse finanziarie disponibili, a valere come è noto sul Fondo di cui agli appositi Bandi di concorso.

– per quanto riguarda in secondo luogo la prevista Presentazione del Rapporto relativo all’”Osservatorio sugli sprechi alimentari”, di cui alla sopra citata Legge quadro 166/2016 ss., la cui operatività è stata attestata tra l’altro previa pubblicazione su Riviste Scientifiche dei dati relativi alla 1^ Annualità, è stato rammentato che per la 2^ Annualità l’apposita Piattaforma online permetterà a breve di inserire, acquisire e rendere fruibili in tempo reale, anche in prospettiva futura, i dati più significativi sulle principali dinamiche di gestione e donazione delle eccedenze in questione, sia per gli alimenti in esubero alla Ristorazione Collettiva (Mense), sia per i prodotti avanzati al Settore Primario (Attività Agricole).

A tale ultimo proposito, considerato che in base a stime attendibili almeno il 3% del totale di alimenti non consumati a livello nazionale termina di fatto il proprio ciclo naturale come rifiuto nelle apposite discariche, è emerso che nel frattempo le OP (Organizzazioni dei Produttori) stanno già promuovendo a livello territoriale per la collettività l’auspicata distribuzione gratuita dell’Ortofrutta eccedente.

– per quanto attiene alla prevista istituzione ed attivazione in seno al Tavolo di “Sottogruppi tematici” ad hoc, che dovrebbero riunirsi periodicamente previo coordinamento a cura dei componenti interessati, è stata individuata in via preliminare, tra le materie da monitorare in detta sede, l’eventuale integrazione a livello comunitario del vigente Regolamento UE n. 1169/2011 ss. (Etichettatura dei Prodotti alimentari), con particolare attenzione all’ipotizzato aggiornamento in funzione “antisprechi” della corretta informazione ai consumatori da apporre sulla confezione dell’alimento in ordine alla sua presumibile durata.

In conclusione, la competente Direzione MIPAAF diffonderà a breve un Elenco aggiornato delle Tematiche essenziali da affrontare nel corso delle sopra prospettate riunioni tecniche in seno al Tavolo, anche con nuove proposte utili a creare nuovi “Filoni di indagine”, sia ai fini dei dati per l’Osservatorio, sia per l’individuazione di ulteriori settori di interesse necessari all’elaborazione delle Linee direttrici dei nuovi “Bandi per le persone indigenti”.