giovedì , 4 Marzo 2021

Presentato allo Stand Italy a Berlino il Programma UE Frutta e Latte nelle Scuole: il Progetto più importante d’Europa con 30 milioni di euro di investimento e il coinvolgimento di oltre 1 milione di bambini

stand_italy_berlino_frutta_latteGrande interesse e qualificata partecipazione per il Convegno, organizzato a Fruitlogistica, nell’area Italy, dal MiPAAF e CREA con la partecipazione di Jesùs Zorrilla della Direzione Generale Agricoltura della Commissione Europea e l’On. Paolo De Castro che ha tratto le conclusioni evidenziando l’interesse della Commissione Europea verso il sostegno dei consumi di frutta e verdura, tanto che il Programma Frutta nelle Scuole diventerà Programma Europeo di Educazione Alimentare.
I nuovi regimi di aiuto agli alunni delle scuole primarie per la distribuzione di ortofrutticoli e latte, oggi in fase di approvazione, pongono fortemente l’accento sulla dimensione educativa del Progetto, nonché la finalità di riavvicinare i più giovani ai prodotti alimentari e alla loro origine, migliorando in questo modo la percezione dell’agricoltura e dei suoi prodotti, della PAC e dell’UE.
“Le strategie future del Progetto Latte e Frutta nelle Scuole offriranno buone opportunità di sviluppo per il settore ortofrutticolo e lattiero-caseario italiano – dichiara Felice Assenza Direttore Generale delle Politiche Internazionali e dell’Unione Europea del MiPAAF – con ricadute positive per la nostra agricoltura. I Programmi – prosegue Assenza – portati nelle scuole primarie di tutta Italia, a partire dall’anno scolastico 2017, contribuiranno a fornire gli strumenti per rispondere meglio ai problemi generali del calo dei consumi di frutta, verdura e di latte e dell’aumento dell’obesità nei più giovani, stabilendo un collegamento essenziale con l’agricoltura e con un’ampia gamma di prodotti agricoli”.
Il Capo Dipartimento delle Politiche Competitive, della Qualità Agroalimentare, Ippiche e della Pesca, Luca Bianchi ha messo in evidenza i risultati dell’esperienza italiana sul Programma Frutta nelle Scuole: “Una esperienza che ha senza dubbio avvicinato i giovani cittadini italiani ai prodotti, alla conoscenza degli stessi, ad un contatto più diretto con i prodotti freschi, non elaborati o edulcorati. Il Progetto Italiano punta con forza sulla qualità delle porzioni offerte, valorizzando il biologico, le DOP e IGP, la IV Gamma e da quest’ anno anche i succhi freschi senza zuccheri e le mousse di frutta.
I risultati del Programma italiano – prosegue Luca Bianchi – elaborati da ISMEA e CREA con uno studio di cui anticipo qui alcuni dati, evidenziano una crescita media dei consumi per famiglia a target obiettivo del progetto del 4,6% (dati 2014 sul 2013) contro l’1,9% di crescita dei consumi famigliari in generale.
Ad oggi abbiamo coinvolto oltre 1 milione di bambini – conclude Bianchi – ma occorre continuità e importanti misure di accompagnamento che oggi abbiamo rafforzato sul fronte didattico-educativo con esperienze dirette da parte dei bambini attraverso il contatto con la produzione (orti e fattorie didattiche)”.

Berlino 4 Febbraio 2016