giovedì , 4 Marzo 2021

I mercati generali aperti di giorno, no delle frutterie: addio freschezza

mercati_generali_fruttall piano del Car di Guidonia prevede orari dalle 12 alle 18: in vigore da giugno. La protesta degli esercenti: “Sui banchi arriveranno ortaggi vecchi di 2 giorni”

Addio alla fragole appena colte, bontà da assaggiare tra i banchi carichi di primizie dell’agro romano. Il Centro agroalimentare di Roma (Car) chiude la notte e dalla prossima estate nei mercati rionali si troveranno frutta e verdura “vecchia” di due giorni. Il rischio è concreto. I commercianti e i coltivatori diretti lanciano l’allarme e annunciano la protesta imminente.
Non piace quasi a nessuno, infatti, la variazione dell’orario di apertura agli esercenti nella fascia dalle 12 alle 18: entrerà in vigore dal prossimo giugno e resterà valida per tutto l’anno. “Questa decisione costringerà i 2.500 operatori ortofrutticoli dei mercati cittadini ad acquistare, al pomeriggio, prodotti colti 24 ore prima e a rivenderli il giorno dopo. Così la qualità va a farsi benedire”, attacca il presidente di Apre Confesercenti di Roma e provincia, Alfiero Tredicine.
La Confederazione italiana agricoltori di Roma (Cia) ha già avviato una petizione per chiedere il ripristino del vecchio orario notturno, almeno in estate, quando le temperature si alzano e conservare gli ortaggi diventa un problema. Al Car però invitano alla calma: “Abbiamo sempre lavorato nell’interesse generale – spiegano – e anche questa volta troveremo insieme ai rappresentanti di categoria una soluzione che vada bene a tutti. Li riceveremo e ascolteremmo le loro istanze. Abbiamo del tempo a disposizione, giugno è lontano”Continua

Fonte: “roma.repubblica.it”